baci di dama salati con pistacchi e salmone
Non avete sbagliato a leggere il titolo del post: sono proprio baci di dama ma in versione un po’ insolita: salati. Piccoli e golosi da mangiare con le mani in due bocconi. Uno tira l’altro, non riuscirete a fermarvi.

L’impasto è poco salato in modo da far risaltare il ripieno e ho utilizzato lievito per dolci. La farcitura invece è molto gustosa, a base di salmone e pistacchi, un contrasto perfetto!
Se vi piacciono i baci di dama classici per la loro friabilità, provate a fare questa versione salata, non sarete delusi: morbidi e gustosi al punto giusto.

 

Ingredienti per circa 18/20 baci di dama salati:
260 gr. di farina 00
100 gr. di burro
1 uovo fuori frigo
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
160 ml di latte
1 cucchiaino di lievito per dolci

 

per la farcitura:
100 gr. di salmone affumicato
160 gr. di ricotta
60 gr. di formaggio fresco
20 pistacchi sgusciati e tritati grossolanamente
20 pistacchi interi con guscio (per decorare)

 

Sciogliete il burro in un pentolino e unirlo all’uovo amalgamando. Aggiungete poi la farina e il lievito setacciati, lo zucchero, il sale, alternando con il latte e mischiare con le fruste. Il composto deve diventare non troppo liquido.
Prendete una teglia con carta da forno e posizionatevi delle piccole palline di impasto, schiacciate, di circa 2 cm. di diametro. Fate cuocere a 180 gradi, forno ventilato per circa 10 minuti.
Nel mentre preparate la farcitura. Frullate il salmone con la ricotta e il formaggio e aggiungete alla fine circa 20 pistacchi tritati in modo che non diventino una polvere troppo fine.
Fate riposare in frigo la farcitura per circa 30 minuti, poi decorate i baci di dama raffreddati dopo la cottura con questa buonissima mouse.
Se non vi siete mangiati tutti i pistacchi, potete utilizzare quelli rimasti con guscio come decorazione, uno su ogni bacio!