Ieri sera prima lezione sul lievito madre a Torino, con Gli amici in pasta, Marco e Alberto. 
Interessante… quante cose non conoscevo sulle farine, gli impasti e il glutine. Sapevate che le farine si possono classificare anche in base alla forza?? Io non ne ero assolutamente a conoscenza… Sicuramente la prossima volta che andro’ a comprare la farina saro’ molto piu’ attenta al mio acquisto e forse prendero’ la sana abitudine di andare direttamente al mulino. Nella mia zona c’è ne sono alcuni quindi potrebbe essere fattibile.
Due buone notizie per me.
Marco e Paolo raccontavano che con un po’ di pratica si puo’ ottenere del pane senza far sentire quel retrogusto acidulo che ad alcuni, come me, non piace. 
Una signora del corso che “impasta” da anni, riesce a preparare anche degli ottimi dolci usando il lievito madre. Staremo a vedere. 
Comunque ieri sera sono andata al corso sola soletta e sono tornata a casa in “compagnia” di … un bel vasetto di preparato che fra qualche settimana potra’ diventare il mio primo lievito madre. L’ho messo ad attivarsi fuori frigo coperto con uno strofinaccio umido come ci hanno spiegato e sono andata a dormire. Vi giuro credeteci mi è successo davvero, stanotte ho sognato il mio vasetto, il mio lievito si era seccato tutto!
Nella realtà non è successo niente del genere, il mio barattolino è li; bollicine non se ne vedono ma so che qualcosa sta accadendo nel profondo. Comunque posso stare tranquilla, se dopo 3 lezione il mio vasetto non produce, Marco e Alberto mi lasceranno del lievito madre preparato da loro quindi dormo davvero tranquilla.
Vi lascio questo video degli Amici in Pasta, come fare il lievito madre
https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=4–BJ0TFouw