pane fatto in casaAdoro il pane, ma i panini piccoli e fragranti, magari con aggiunta di farina integrale e semini vari, mi fanno impazzire. Sono perfetti per accompagnare un insalatona estiva, formaggi, affettati o anche una bruschetta saporita. In pratica sono l’ideale in ogni occasione.

Devo dire la verità: non ho mai fatto del pane in casa se non utilizzando la macchina del pane comprata alla lidl!!! Cosa mi intimoriva? La lunga preparazione, il mio forno casalingo, la scelta del lievito ma non ce niente da temere, fidatevi!!!

Per i miei panini ho preparato la biga, cioè un preimpasto a base di farina, acqua e lievito che dopo 16/20 ore, ho unito all’impasto principale. Questa preparazione rende il pane più morbido, digeribile e con un sapore favoloso!!! La ricetta originale della biga e molto altro lo potete trovare in questo blog http://www.impastandosimpara.it/ , ricco di ricette di pane ma non solo.

Non vi preoccupate non è una preparazione lunga, si amalgamano gli ingredienti velocemente a mano, la biga è pronta e la si lascia lievitare senza più preoccuparsene!! Il giorno dopo si impasta, si fa lievitare qualche oretta e si inforna.

A voi la scelta del lievito: i panini sono ottimi anche con il lievito di birra ma se si decide di utilizzare il lievito madre secco (si trova nei supermercati, ha comunque anche del lievito di birra) o il lievito madre fresco, il sapore finale ci guadagna!

Ingredienti per circa 15/20 panini (dipende dalla dimensione):

.

per la biga:

200 gr di farina manitoba

1/2 cucchiaino di lievito di birra secco

90 ml di acqua

.

per l’impasto:

200 gr di farina manitoba

400 gr di farina integrale

200 gr di farina 00

4 cucchiai di semi (io ho utilizzato quelli di girasole)

1 cucchiaino raso di zucchero

3 cucchiaini di sale

200 gr di biga

1 cucchiaio abbondante di lievito di birra fresco o lievito madre

4 cucchiai di olio

pane fatto in casa

Preparate il giorno prima la biga mischiando velocemente la farina con l’acqua e il lievito. Mettete a lievitare in una ciotola coperta da uno strofinaccio a circa 16/20 gradi per 18/20 0re.

Trascorse le ore di lievitazione unite la biga alle farine, aggiungete olio, semi,  zucchero, acqua poco per volta e mescolate. Otterrete un composto tipo la pasta per pizza non esageratamente appiccicoso. fate riposare in una ciotola per una mezz’ora.

Poi prendete l’impasto, stendetelo con le mani aiutandovi con della farina (spessore qualche cm.) e ritagliate i vostri panini. Il modo per non avere scarto da rimpastare è fare i panini quadrati o rettangolari. Se li fate rotondi come me, rimpastate la pasta in eccedenza e fate altri panini.

Fate cuocere in forno caldo, statico a circa 230°C per circa 15 minuti. Io ho messo una ciotolina con dell’acqua nel ripiano piu’ basso del forno per rendere i panini più morbidi ma non è obbligatoria.

Potete conservare i panini per alcuni giorni nei classici sacchetti del pane, rimarranno fragranti.

Il modo migliore per gustarli a mio parere, è gustarli ancora caldi con delle fettine sottili di lardo, una vera poesia!!!